E’ passata una stella

Il titolo di questo post  non si riferisce di certo al cielo, che nelle ultime sere, dalle mie parti,  è stato quasi sempre fosco, ed in particolare la sera del primo marzo, quando pioggia e vento hanno battuto a lungo tutta la regione provocando – tra l’altro – non pochi danni.

Ma un titolo che -interpretato alla lettera- può apparire una farneticazione, ai pochi coraggiosi che, sfidando il tempo da lupi, proprio in quella sera hanno raggiunto l’auditorium “S.Luigi” di Trani per assistere al recital della pianista cinese Jane “Jingxian” Xie,  potrebbe sembrare perfino inadeguato  ad un evento come quello cui hanno avuto la fortuna di assistere.

Accade spesso che, quando si parla della Cina, si tenda a percepirla come una minaccia, mentre  poi si scopre che le potenzialità di questa grande nazione non riguardano solo l’economia e i mercati, ma anche l’arte e la ricerca, che finora – tranne rare eccezioni – sono stati confinati, apprezzati solo da pochi specialisti, e che  adesso cominciano a travalicare i confini nazionali e ad offrirsi al mondo.

La giovane pianista, il cui curriculum risulta perfino sovrabbondante per i suoi ventisette anni,  ha entusiasmato tutti, interpretando splendidamente un impegnativo repertorio che contemplava sia i massimi compositori europei dell’ottocento che brani della tradizione cinese.
Non parlo solo del virtuosismo e della interpretazione impeccabile e rigorosa dal punta di vista tecnico, ma delle emozioni che hanno trasformato il recital in un evento unico ed irripetibile.

Non credo che il maltempo possa essere l’unica ragione della scarsa affluenza di pubblico. Forse il recital non era stato adeguatamente pubblicizzato, o forse siamo abituati a scegliere lasciandoci guidare più dal clamore mediatico che si crea intorno a un “nome” piuttosto che dal fulgore del talento di una autentica stella.

Seppure rammaricato per l’accoglienza offerta alla musicista, che avrebbe ben meritato il pubblico delle “grandi occasioni”, non posso negare che il fatto di essere in pochi si è rivelato per noialtri un privilegio assoluto, sia durante il concerto, sia dopo, quando Jane ha potuto intrattenersi amabilmente con noi: in tal modo abbiamo conosciuto, oltre al suo talento, la sua simpatia e la sua grazia.

A chi visita il mio blog posso offrire anche qualche brano del concerto. I filmati sono stati “girati” con la fotocamera e quindi mi perdonerete se la qualità, sia delle immagini che del suono, non è eccellente.

Annunci

4 thoughts on “E’ passata una stella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...