Ultim’ora: assolto Federico II

Era da poco passata la mezzanotte quando è arrivata la sentenza. Federico II di Svevia è stato assolto. Lo ha assolto, con una maggioranza schiacciante, il pubblico del teatro Petruzzelli di Bari, così come un giudizio di assoluzione è stato espresso dalla giuria, composta da rappresentanti della stampa locale. Il presidente ha poi ratificato la decisione, motivando il giudizio di assoluzione per i capi d’accusa contestati all’imperatore.

Avevo sentito parlare di questa formula di spettacolarizzazione della giustizia, e la cosa mi aveva intrigato. Ieri ho avuto finalmente modo di assistervi, insieme alla mia famiglia e ad alcuni amici, nella splendida location del famoso teatro barese, rimesso a nuovo dopo il disastro.

Tutti gli “attori” sono stati all’altezza del compito, lo “spettacolo” ha alternato momenti di brio con parti decisamente più “pesanti”, ma nel complesso l’esperimento mi è sembrato riuscito.

E’ un “format” che consente di rievocare momenti significativi della nostra storia nazionale e che, al tempo stesso, ci dà un’idea concreta del funzionamento della giustizia, che noi cittadini talvolta percepiamo come una cosa abbastanza oscura e lontana e che invece è un elemento essenziale del funzionamento di ogni paese civile.

E’ stata buona anche la performance del Senatore Gaetano Quagliarello, che ha indossato i panni dell’imperatore. Peccato che nel suo intervento conclusivo si sia prodotto in una improbabile variante dell’ormai consueto ritornello cui tutti gli yes men del partito-azienda ci hanno abituato in questo periodo: la difesa dell’indifendibile con relativa arrampicata sugli specchi.

Certo, nel corso del dibattimento non erano mancati i riferimenti, velati o espliciti, alle recenti vicende, e forse il senatore si sarà sentito in dovere di replicare, o forse stava solo ubbidendo supinamente all’ordine di scuderia. Sta di fatto che ha compromesso il suo intervento, fino ad allora godibile e brillante, arrivando a sostenere che, se ci fossero state le intercettazioni telefoniche nel medioevo, Federico II sarebbe stato accusato di nefandezze ben più gravi di quelle contestategli nel processo-spettacolo.

Cosa ci vuole, una volta per tutte, ad ammettere la verità?

Siamo governati da un vecchio porco.

Non ci sono dubbi, o se proprio dovessi averne, li avrei sulla prima parte dell’affermazione: “Siamo governati?”

Non parlo di eventuali reati (quelli saranno accertati da chi è tenuto a farlo), parlo di un soggetto che mi vergognerei di frequentare.

Le dichiarazioni della ex-moglie del premier sono state profetiche: tutto ciò che lei aveva paventato si sta puntualmente verificando sotto i nostri occhi. E le sue raccomandazioni all’entourage dell’ex marito sono evidentemente cadute nel vuoto.

Dov’è finito il ragazzino che rivelò a tutti che il re era nudo? Qualcuno lo rintracci: ne abbiamo bisogno.


altri articoli_1
altri articoli_2
altri articoli_3

Annunci

One thought on “Ultim’ora: assolto Federico II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...