Come la luna

Ogni libro è diverso dagli altri. Poi ci sono libri che sono diversi da tutti gli altri, ed oggi parlo di uno di questi libri.

Difficile infatti inquadrare “Memorie di un soldato bambino” di Ishmael Beah in una categoria definita. Non è il libro che si può regalare a Natale, ma è certamente uno di quei libri che ciascuno dovrebbe, almeno una volta nella vita, regalare a sè stesso: per provare a ritrovare la misura delle cose, per comprendere alcuni lati oscuri, ma non per questo meno autentici, della realtà che ci circonda.

Con questo libro, Ishmael racconta la sua infanzia nel suo paese d’origine: la Sierra Leone. Un’esperienza singolare, eppure così drammaticamente comune in certi angoli del mondo. Sempre che si possa parlare d’infanzia, per un bambino che trascorre gli anni in cui i nostri figli frequentano le medie, a combattere per l’esercito “regolare” portando morte e distruzione nelle foreste e i villaggi. Nel libro le immagini crude e devastanti della guerra, viste attraverso gli occhi di un bambino privato della parte più bella e spensierata della propria esistenza, assumono una luce diversa : ciò che è assurdo sembra ancora più assurdo, ciò che è crudele, ancora più crudele, intollerabile.

Eppure, nella cruda limpidezza della narrazione, l’animo del bambino sa lasciare trasparire immagini poetiche, sentimenti purissimi che neppure la più assurda delle guerre può contaminare.

Mi piacerebbe riportare il bellissimo brano di chiusura, ma non è bello svelare il finale di un libro (anche quando, come in questo caso, non si tratta di un giallo). Mi limiterò a riportarne un piccolo passo:

 

“Dobbiamo sforzarci di essere come la luna” Un vecchio di Kabati ripeteva spesso questa frase a chi passava davanti a casa sua per andare a prendere l’acqua al fiume, a cacciare, a spillare vino di palma, o diretto alle fattorie. Ricordo di aver chiesto a mia nonna cosa significase quella frase: Lei mi ha spiegato che era un’esortazione a comportarsi bene e a essere buoni con il prossimo. La gente si lamenta quando c’è troppo sole e il caldo è insopportabile, ma anche quando piove tanto o fa freddo. Invece nessuno protesta quando la luna splende. Tutti sono felici e ne apprezzano la presenza, ognuno a suo modo. I bambini guardano le proprie ombre e giocano sotto la sua luce, gli adulti si ritrovano nelle piazze a raccontare storie e a ballare per tutta la notte. Succedono tante cose belle quando splende la luna. Ecco perchè tutti dovremmo sforzarci di essere come lei.

Annunci

9 thoughts on “Come la luna

  1. Le tue segnalazioni sono sempre preziose, avevo sentito parlare di questo libro ora ho voglia in più di leggere.
    Se ti fa piacere ricambio…sto leggendo “L’inverno più lungo” di Andrea Riccardi, storia di Roma durante l’occupazione nazista, insieme di storie eventi e personaggi legati insieme da una penna storica che sa il suo mestiere

  2. Le tue segnalazioni sono sempre preziose, avevo sentito parlare di questo libro ora ho voglia in più di leggere.
    Se ti fa piacere ricambio…sto leggendo “L’inverno più lungo” di Andrea Riccardi, storia di Roma durante l’occupazione nazista, insieme di storie eventi e personaggi legati insieme da una penna storica che sa il suo mestiere

  3. Che il tuo cammino sia costellato dalla pace
    Che un faro ti faccia approdare in una isola felice
    Che ogni giorno della tua vita sia Natale
    Accogli questo augurio in un caldo abbraccio
    baci baci iry

  4. Che il tuo cammino sia costellato dalla pace
    Che un faro ti faccia approdare in una isola felice
    Che ogni giorno della tua vita sia Natale
    Accogli questo augurio in un caldo abbraccio
    baci baci iry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...