Coincidenze

A volte capita che le sollecitazioni che riceviamo, o che cerchiamo, nella realtà che ci circonda, convergano, o contrastino in modo talmente singolare da far perfino dubitare del fatto che si tratti di semplici coincidenze.
In questi giorni, ad esempio, sto concedendomi il piacere di leggere "Caos Calmo" di Sandro Veronesi, che vado inevitabilmente paragonando al film di Antonello Grimaldi, che mi è piaciuto.
Scorrendo le pagine del libro ho trovato il racconto di un fatto di cronaca che risale al 1990: un surreale processo svoltosi nelle aule di un tribunale statunitense, in cui i componenti di un gruppo Metal, i Judas Priest, furono accusati di aver indotto al suicidio due giovani, attraverso un pezzo che nascondeva al suo interno messaggi subliminali. L’accusa sostenne che ascoltando il disco al contrario, i messaggi diventavano intelleggibili (frasi come "Il suicidio è bello!", "tenta il suicidio!", ecc.).
Per anni ho creduto che si trattasse di una leggenda metropolitana, ma quando ho scoperto che era tutto vero, mi son chiesto per quale ragione, a uno sano di mente dovesse saltare in mente l’idea di ascoltare un disco all’incontrario. Inutile dire che non ho mai trovato una risposta.

Veronesi riporta alcuni dettagli del processo che spiegano come si giunse alla sentenza di assoluzione.

"(…) il cantante del gruppo si presentò in aula con un bel po’ di nastri e li fece ascoltare alla corte riproducendoli al contrario. Su uno c’era una canzone di Diana Ross, e a un certo punto, ascoltato al contrario, il testo diceva distintamente "Morte a tutti. Egli è il solo. Satana è amore". Sugli altri c’erano canzoni del suo gruppo e laddove il testo ufficiale diceva cose tipo "Forza strategica/Non ci riusciranno" o "Non ci porteranno via il nostro amore", l’ascolto al contrario dava "E’ così inverosimile/Ma me lo merito proprio" o "Ehi, mamma, guarda, questa sedia è rotta! (…)".

Ebbene: è strano, ma proprio in questi giorni ascolto e riascolto l’ultimo disco degli "Elio e Le Storie Tese" che hanno scelto di dedicare una traccia di "Studentessi" alla stessa vicenda. Lo hanno fatto a modo loro, ironizzando su una storia che, se non fosse accaduta realmente, sarebbe stata un’ottima trama per un episodio de "I Simpson", o di "South Park". Il brano s’intitola "Suicidio a sorpresa" e si articola in cinque movimenti. Nel testo si dimostra che, a ben guardare, i brani Black Metal, ascoltati al contrario nascondano sì dei messaggi subliminali, ma di contenuto rassicurante e assolutamente innocuo. Elio e compagni continuano a suggerirci che il modo migliore per elaborare alcuni eventi è di seppellirli sotto una valanga di genuine risate.
eelst_studentessi 
Allegro
 
Pochi sanno che ascoltando all’incontrario il death metal
Scopriranno dei messaggi che ascoltati all’incontràr
Sono uguali al death metal che avevi prima di girarli
 
Quando invece capovolgi una canzone black metal
Te lo dico in uno stile che ricorda il trio Lescan
Viene fuori del buonismo, una ventata di ottimismo
viva viva il black metal all’incontràr
– All’incontrario va –
 
Andante con moto
 
Chiamami quando arrivi che se no sto in pensiero
Mettiti il golfino
Mi manchi, mi manchi, sei dolce come il miele
Ma vaffambrodo, mi sto innamorando
Oh signùr, vai a ranare
Mettiti la sciarpina
Baluba, ho dei problemi
Oggi sono triste
Vai a farti friggere, vai a scopare il mare, maleducato
Sei immaturo, ma vai a quel paese
Sei insopportabile, datti una calmata
 
Allegro
 
Quindi basta con le accuse a chi fa i testi black metal
Non ha mica l’intenzione di inneggiare all’aldilà
Il messaggio all’incontrario ha un effetto straordinario:
Se lo ascolti all’incontrario resta ugual

Annunci

14 thoughts on “Coincidenze

  1. Ciao,
    vuoi personalizzare il tuo blog inserendo il tuo segno zodiacale?
    basta che vieni nel blog dello zodiaco, copi il codice relativo al tuo segno (ce ne uno per ogni segno) e lo metti nel tuo blog.
    Un’idea diversa, se ti piace ti aspettiamo.
    Buona giornata 🙂

  2. Ciao,
    vuoi personalizzare il tuo blog inserendo il tuo segno zodiacale?
    basta che vieni nel blog dello zodiaco, copi il codice relativo al tuo segno (ce ne uno per ogni segno) e lo metti nel tuo blog.
    Un’idea diversa, se ti piace ti aspettiamo.
    Buona giornata 🙂

  3. Resta da chiedersi perchè diamine una persona mediamente equilibrata dovrebbe darsi la morte solo perchè, ascoltando un disco al contrario [?!?] percepisce una voce che magnifica il suicidio. Io non darei una simile soddisfazione a nessuno, nemmeno se me lo urlassero col megafono da mane a sera!
    Dopo di che, mi permetto un suggerimento: evita di ascoltare in cuffia il cd di Elio e le Storie Tese in pieno centro commerciale, mentre vagoli tra scaffali esondanti pomodori pelati e le cataste di merendine di Nonna Mariuccia. La sghignazzata ti scapperà, è inevitabile, tra lo sconcerto degli astanti, con conseguente figura da fesso assicurata. Parlo per esperienza, fidati :))

  4. Resta da chiedersi perchè diamine una persona mediamente equilibrata dovrebbe darsi la morte solo perchè, ascoltando un disco al contrario [?!?] percepisce una voce che magnifica il suicidio. Io non darei una simile soddisfazione a nessuno, nemmeno se me lo urlassero col megafono da mane a sera!
    Dopo di che, mi permetto un suggerimento: evita di ascoltare in cuffia il cd di Elio e le Storie Tese in pieno centro commerciale, mentre vagoli tra scaffali esondanti pomodori pelati e le cataste di merendine di Nonna Mariuccia. La sghignazzata ti scapperà, è inevitabile, tra lo sconcerto degli astanti, con conseguente figura da fesso assicurata. Parlo per esperienza, fidati :))

  5. Anche io ero convinta fosse una bufala. Non mi stupisce però. Il mondo del successo fatto di niente non può essere qualcosa di buono. Quel che è buono si suda, oppure è un regalo. Non è chiasso,volgarità, esagerazione. Ciò che si conquista titillando il peggio degli altri non può essere che sgradevole.
    Ho letto Caos calmo e non mi è piaciuto molto. Il film…ancora meno.

  6. Anche io ero convinta fosse una bufala. Non mi stupisce però. Il mondo del successo fatto di niente non può essere qualcosa di buono. Quel che è buono si suda, oppure è un regalo. Non è chiasso,volgarità, esagerazione. Ciò che si conquista titillando il peggio degli altri non può essere che sgradevole.
    Ho letto Caos calmo e non mi è piaciuto molto. Il film…ancora meno.

  7. Lo sto leggendo anche io caos calmo. Il film non l’ho visto. Stento un po’ con questo romanzo.
    Comunque sono a metà e mi rend conto che il libro sale di tono. Alla fine me lo divrerò come sempre.
    Un post molto bello. E mi hai anche illuminato.

  8. Lo sto leggendo anche io caos calmo. Il film non l’ho visto. Stento un po’ con questo romanzo.
    Comunque sono a metà e mi rend conto che il libro sale di tono. Alla fine me lo divrerò come sempre.
    Un post molto bello. E mi hai anche illuminato.

  9. questo che tu dici è già stato vissuto in alcune dischi da gli anni trenta in poi, quando le spie dovevano mandare messaggi
    Leggende metropolitane dicono che alche il grande Elvis componeva dischi con messaggi decifrati
    baci baci iry

  10. questo che tu dici è già stato vissuto in alcune dischi da gli anni trenta in poi, quando le spie dovevano mandare messaggi
    Leggende metropolitane dicono che alche il grande Elvis componeva dischi con messaggi decifrati
    baci baci iry

  11. Che le parole abbiano un potenziale formidabile è cosa di cui mi convinco ogni giorno sempre di più.
    Che molte più parole di quelle che immaginiamo, abbiano un senso, un significato, un simbolismo speculare e magari opposto è suggerimento affascinante e per niente campato in aria.
    Se cedessimo un pò più a delle curiosità apparentemente aleatorie come: ma quanti e quali significati ha la parola? qual’ è stata la prima parola? perchè abbiamo cercato l’ esigenza di codificare i nostri sentimenti con le parole? è vero che se cantiamo d’ amore stiamo amando davvero? e allora perchè in una canzone senza senso ci riferiamo ( del tutto inconsapevolmente, ne sono convinta) a satana e alla guerra come fossero espressione di vita?
    Bene, è anche vero che satana è un concetto ed anche la guerra lo è come anche la paura. In realtà tutte queste cose sono il male, il conflitto e l’ ignoranza che hanno modificato il loro senso nei secoli per l’ imposizione di norme e regole del vivere comune, dell’ essere sottomessi e del subire passivamente violenze in nome di valori costruiti ad arte per puro spirito di comando e di possesso.
    Probabilmente le parole, in quanto espressione di sentimenti, conservano tutto il significato autentico del sentire. Fosse anche la negazione totale di ciò che ci è stato imposto di pensare.
    A questo punto, se i Rolling stones non avessero mai avuto la minima intenzione di fare messe nere o che so io, questo non lo so.
    Quel che è certo, è che la parola ha certamente infinite possibilità di esplorazione.
    Un saluto e già che ci sono, ti comunico ufficialmente che ti affranco.

  12. Che le parole abbiano un potenziale formidabile è cosa di cui mi convinco ogni giorno sempre di più.
    Che molte più parole di quelle che immaginiamo, abbiano un senso, un significato, un simbolismo speculare e magari opposto è suggerimento affascinante e per niente campato in aria.
    Se cedessimo un pò più a delle curiosità apparentemente aleatorie come: ma quanti e quali significati ha la parola? qual’ è stata la prima parola? perchè abbiamo cercato l’ esigenza di codificare i nostri sentimenti con le parole? è vero che se cantiamo d’ amore stiamo amando davvero? e allora perchè in una canzone senza senso ci riferiamo ( del tutto inconsapevolmente, ne sono convinta) a satana e alla guerra come fossero espressione di vita?
    Bene, è anche vero che satana è un concetto ed anche la guerra lo è come anche la paura. In realtà tutte queste cose sono il male, il conflitto e l’ ignoranza che hanno modificato il loro senso nei secoli per l’ imposizione di norme e regole del vivere comune, dell’ essere sottomessi e del subire passivamente violenze in nome di valori costruiti ad arte per puro spirito di comando e di possesso.
    Probabilmente le parole, in quanto espressione di sentimenti, conservano tutto il significato autentico del sentire. Fosse anche la negazione totale di ciò che ci è stato imposto di pensare.
    A questo punto, se i Rolling stones non avessero mai avuto la minima intenzione di fare messe nere o che so io, questo non lo so.
    Quel che è certo, è che la parola ha certamente infinite possibilità di esplorazione.
    Un saluto e già che ci sono, ti comunico ufficialmente che ti affranco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...