Tutto perfettamente normale

L’ennesimo scandalo, l’ennesimo inciucio, anche stavolta intercettazioni che svelano cose inaudite.
A dire il vero, non svelano proprio nulla. Semplicemente costituiscono la prova documentale di ciò che ogni telespettatore che non fosse proprio un bamba aveva capito da tempo. Poteva essere solo casuale il decadimento continuo dei programmi finanziati col canone e la perfetta omologazione alla pappetta servita quotidianamente dal polo televisivo privato? Poteva essere solo una coincidenza, la resa incondizionata delle reti pubbliche di fronte ai prodotti “di punta” del network commerciale? E forse il TG5 è stato tolto a Mentana solo perchè Rossella è più figo? Tutto può essere, ma i teleutenti italiani non sono poi così sprovveduti (almeno credo).
Del resto, presto o tardi qualcuno tirerà fuori la prova che, a loro volta, Rai e Mediaset stiano attualmente favorendo SKY, ma noi che tentiamo invano di sfuggire all’ennesimo reality, e nel contempo veniamo chiamati ogni sera da qualche operatore di call-center che propone l’ultimo “pacchetto”, ci siamo già fatti un’idea verosimile di ciò che si agita nel sottobosco dei media.
E in fondo, cosa c’è da scandalizzarsi? Ieri sera il cavaliere ha detto chiaramente che è tutto perfettamente normale:
– normale che le indagini partano dal fallimento della società di sondaggi di quel Luigi Crespi, il sondaggista che -ricorderete- faceva scompostamente il tifo per lui;
– normale che si nomini, tra i funzionari RAI più in vista, una delle segretarie più fidate;
– normale che direttori di testate giornalistiche pubbliche e private concordino sottobanco l’impaginazione delle notizie;
– normale che le strategie di marketing debbano favorire la TV commerciale.
Non dimentichiamo che l’uomo per cui Enzo Biagi era un pericoloso sovversivo, ha finora mostrato di attribuire alla “normalità” un significato piuttosto originale.
Per lui è normale che un partito “democratico” nasca con un proclama del leader e all’insaputa perfino dei suoi più stretti e fedeli collaboratori ed alleati;
così come è normale che il parlamento trascorra cinque anni ad occuparsi quasi esclusivamente di leggi “ad personam”; sono normali i condoni (e quindi gli abusi) e non esiste alcun conflitto d’interessi.

Io, di un paese così “normale” ne ho piene le tasche. Non so voi.

Annunci

8 thoughts on “Tutto perfettamente normale

  1. Sì veramente uno schifo. Forse il motivo per cui non vedo la televisione più di un paio di volte a settimana. E con gli operatori di callcenter ho messo l’identificativo chiamante.
    ps a proposito…bel tipo sei però…erano mesi che non commentavi il mio blog..intervenisti giusto un’ora dopo che avevo postato la chiesa misteriosa…mi rovinasti la sorpresa…:-)

  2. Sì veramente uno schifo. Forse il motivo per cui non vedo la televisione più di un paio di volte a settimana. E con gli operatori di callcenter ho messo l’identificativo chiamante.
    ps a proposito…bel tipo sei però…erano mesi che non commentavi il mio blog..intervenisti giusto un’ora dopo che avevo postato la chiesa misteriosa…mi rovinasti la sorpresa…:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...