Un paese

(…)
Quando il giovane carabiniere la introdusse finalmente nella stanza del maresciallo, rimase annichilita. Tutto, in quella stazione, era piccolo, vecchio e fatiscente. I muri erano grigi – come se il tempo vi avesse scritto la sua tristezza. Gli armadi erano di metallo grigio, i mobili di finto legno. Il computer del maresciallo che raccoglieva le denunce sembrava un residuato di magazzino, incerottato e sopravvissuto a mille riparazioni. Anche la bandiera era vecchia – un tricolore impolverato, stinto, che pendeva sulla testa del Presidente della Repubblica Italiana – neppure quello molto giovane. Emma rimase angosciata da quella trascuratezza, da quella evidente povertà. L’Italia è un paese davvero strano. Tutti erano ricchi. Ricchi in modo quasi indecente. Avevano macchine nuove e motociclette nuove e vestiti nuovi e case nuove telefoni nuovi occhiali nuovi e aggeggi nuovi e persino nasi, bocche petti e culi nuovi. Ma i tribunali, le aule di giustizia, gli uffici nei quali era dovuta entrare erano vecchi e poveri, le scuole in cui aveva iscritto la figlia erano vecchie e povere, gli ospedali nei quali si era fatta medicare erano vecchi e poveri, e insomma anche i carabinieri non se la passavano tanto bene. Potevano davvero aiutarla? Eppure non aveva altra scelta. Repubblica Italiana. Italiana anch’io. Viva l’Italia.
(…)
(Melania G. Mazzucco – “Un giorno perfetto” – Rizzoli)
__
 piantina
__
Credo che si possa (anzi, si debba) dibattere su come tagliare gli sprechi (che ci sono, e sono davvero odiosi), a patto che ci si ricordi di quali siano le condizioni di alcuni servizi essenziali, e che non si rinunci a stanare i parassiti/evasori.
Annunci

One thought on “Un paese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...